martedì 13 maggio 2008

Entriamo in Rete con NDISwrapper 1.5.2, usando i driver Windows anche per GNU/Linux

Maria Susana Diaz | 06:10 |
Che sia tramite Wi-Fi o il classico cavo, la configurazione della
connessione ad Internet a volte può creare qualche problema. Anche in questo caso abbiamo la soluzione giusta.

Le schede Wi-Fi sono sempre più diffuse per effettuare la connessione a Internet.

Purtroppo, però, non sempre i produttori rilasciano le specifiche tecniche dei loro dispositivi: il risultato è che, sovente, non è disponibile alcun driver per GNU/Linux, soprattuto quando si tratta di modelli con interfaccia USB. Cosa fare?. Usiamo i driver Windows!



Driver Windows anche per GNU/Linux

Quando la scheda Wi-Fi in nostro possesso è supportata, non ci sono problemi: basta collegarla al PC e configurare la connessione con uno dei tanti tool grafici disponibili. In caso contrario, l'unica soluzione è utilizzare i driver Windows caricandoli con il programma (wrapper) NDISwrapper.
Per prima cosa installiamolo con il comando:

sudo apt-get install ndiswrapper-utils-1.9

A questo punto dobbiamo procurarci i driver Windows presenti nel CD/DVD fornito con la scheda Wi-Fi. C'è da dire, comunque, che non sempre questo sistema funziona correttamente con Ndiswrapper e, in generale, i driver Vista non sono compatibili con il programma in questione.
Per sicurezza, quindi, andremo ad utilizzare un driver Windows testato e sicuramente funzionante.

Innanzitutto scopriamo qual'è il modello della nostra scheda Wi-Fi. In pratica si tratta di individuare il chipset che la equipaggia.

Apriamo una console, e se il dispositivo è su scheda PCI, scriviamo:

lspci l more

scorriamo l'elenco dei dispositivi premendo la barra spaziatrice e raggiungiamo la riga relativa alla scheda Wi-Fi che sarà simile a:
06:02.0 Network controller: Intel Corporation PRO/Wireless 2200BG
segniamoci il valore presente nella prima colonna ("06:02.0" nell'esempio). A questo punto eseguiamo il comando:

lspci -n l grep

seguito dal valore individuato (seguendo con il nostro esempio: lspci -n l grep 06:02.0); in output otterremo l'ID della scheda, cioè due blocchi di numeri simili a:
8086:4220

Quando la scheda wireless è USB


Nel caso in cui la periferica Wi-Fi sia di tipo USB, bisogna utilizzare il formato lsusb a posto di lspci.

Colleghiamo la scheda al PC ed eseguiamo "lsusb": tra le righe di output identifichiamo quella che si riferisce alla periferica e segniamoci l'ID, in una riga iniziante con "Bus 005 Device 005: ID 067b:2517", l'ID sarà "067b:2517".

Ottenuto il codice di identificazione per la scheda PCI o USB, andiamo sulla pagina web di Ndiswrapper, clicchiamo su "Documents/Wiki" ed entriamo nella sezione "List". In alto, nella pagina che appare, a fianco del pulsante "Search" digitiamo l'ID della nostra scheda. Nella nuova pagina web, quindi, scarichiamo da Internet i driver per Windows seguendo il link presente sotto la scritta "Driver". Fatto questo configuriamo la scheda seguendo il tutorial "Driver Windows per il Wi-FI".
ebay_registrati_728x90.gif

TiPI (Ti Potrebbe Interessare)

LinuxLinks

GOOGLE+

LINKEDIN

Xtreme Download Manager, XDMAN Ubuntu, audio, Linux opera mini, browser internet Chromium Linux, Chrome, browsers tux collection, mascote Linux LibreCAD, Grafica, Disegno vim, editor, linux, ubuntu Ardour, audio, Ubuntu Unity, deskyop, Gnome, Ubuntu grafica 3d, Linux, Blender