giovedì 10 aprile 2008

Maya 2008, ottimo software professionale di modellazione

Maria Susana Diaz | 19:44 |
Maya è un software professionale di modellazione, animazione e rendering 3d, apprezzato soprattutto per l'alta qualità e il numeroso insieme degli strumenti che questo mette a disposizione, la grande libertà di personalizzazione e implementazione di procedure scritte dall'utente, nonché la possibilità di aggiungere e rimuovere Plugins, ovvero, insiemi di procedure e tecniche di modellazione più avanzate rispetto a quelle standard.

Una delle categorie in cui eccelle è sicuramente la 'Character Animation', tanto da farne il programma più usato per i moderni film d'animazione tridimensionale, e per lo sviluppo di costrutti fini alla progettazione dei videogiochi più moderni. Le immagini che produce sono dovute ai motori di rendering integrati Maya Software, Maya Hardware e Mental Ray oltre al supporto di terze parti per prodotti come Maxwell Render, RenderMan, e Vray. Maya è anche uno dei più flessibili software del mercato grazie al suo linguaggio di scripting, il "Mel" (Maya Embedded Language) e alla sua architettura aperta, che permette all'utente di espandere e personalizzare le funzionalità del programma.


Ultimamente Maya supporta anche il linguaggio di programmazione Python. Mel permette all'utente la personalizzazione dei pulsanti, dei menu e di tutte le procedure (e comandi) disponibili in maya (che sono più di mille!) nonché la creazione di animazioni molto complesse. la casa produttrice di Maya, la Alias, è stata recentemente acquisita dalla casa di Combustion, 3D Studio Max e Autocad, la Autodesk.

Versioni disponibili Attualmente Maya si presenta in due versioni la complete e la unlimited, la complete offre tutte le potenzialità del programma in materia di modellazione, animazione, character rigging, render e sistema particellare e molto altro, con la unlimited si aggiungono, ad un costo di molto superiore, ulteriori funzionalità che sono: Maya Fluid Effects (per effetti con i fluidi) Maya Nucleus Unified Simulation Framework (sitema particellare avanzato) Maya nCloth (per abiti o tessuti) Maya Hair (per capelli) Maya Fur (per peli) Maya Live (permette la cattura della prospettiva di un video o una foto per composizioni 3d).

Alcuni film sviluppati con Maya

* Transformers
* Spider-Man
* King Kong
* I Fantastici Quattro e Silver Surfer

* Pirati dei Caraibi
* Le Cronache di Narnia
* Il codice Da Vinci
* La guerra dei mondi (2005)
* Il signore degli anelli
* Surf's Up - I re delle onde
* Bee MovieSystem Requirements

Software

The 32-bit version of Autodesk® Maya® 2008 software is supported on any of the following operating systems:

* Microsoft® Windows Vista™ Business
* Microsoft® Windows® XP Professional (SP2 or higher)
* Red Hat® Enterprise Linux® 4.0 WS (U5)
* Fedora™ Core 5
* Apple® Mac OS® X 10.4.9 (PowerPC® and Intel® versions of Maya)

The 64-bit version of Maya 2008 software is supported on any of the following operating systems:

* Microsoft Windows Vista Business
* Microsoft Windows XP x64 Edition (SP1 or higher)
* Red Hat Enterprise Linux 4.0 WS (U5)
* Fedora Core 5

These web browsers are supported for Autodesk Maya 2008:

* Microsoft® Internet Explorer® 6.0 or higher
* Netscape® 7 or higher
* Apple® Safari™
* Mozilla Firefox™

Hardware

At a minimum, the 32-bit version of Maya 2008 software requires a system with the following hardware:

* Windows and Linux: Intel Pentium® 4 or higher, AMD Athlon® 64, or AMD Opteron® processor
* Macintosh®: Power Mac® G5 or Intel®-based Macintosh® computers
* 2 GB RAM
* 2 GB hard disk space
* Qualified hardware-accelerated OpenGL® graphics card
* Three-button mouse with mouse driver software
* DVD-ROM drive

At a minimum, the 64-bit version of Maya 2008 software requires a system with the following hardware:

* Windows and Linux: Intel EM64T, AMD Athlon 64, or AMD Opteron processor
* 2 GB RAM
* 2 GB hard disk space
* Qualified hardware-accelerated OpenGL graphics card
* Three-button mouse with mouse driver software
* DVD-ROM drive

Note: Maya 2008 is also capable of running on other hardware configurations such as the Power Mac G4 or boutique distributions of Linux. However, enumerating systems that are not tested and cannot be supported or that fall below the requirements for a productive user experience is beyond the scope of the online qualification charts.

Currently Supported Versions

Graphics Cards


Workstations & Laptops

Released Date

Microsoft Windows

Linux

Macintosh

Maya 2008 Extension 2

March 2008

Coming shortly…

Coming shortly…

Coming shortly…

Maya 2008

October 2007

XP Pro,Vista

Red Hat Enterprise WS 4.0 U5, Fedora Core 5

OS X 10.4.10

Maya 8.5

January 2007

XP Pro

Red Hat Enterprise WS 4.0, Fedora Core 5, Suse 10.1

OS X 10.4.8

Maya 8.0

August 2006

Win 2000 Pro, XP Pro

Red Hat Enterprise WS 4.0, Fedora Core 5, Suse 10.1

OS X 10.4.7


Windows XP Professional

Mac OS X

Linux

IRIX


Installare Maya su Ubuntu

La mini-guida è orientata sia a quegli utenti che , non essendo esperti di Linux si trovano a dover risolvere problemi di carattere generale, legati alla distro Debian, sia a quegli utenti che trovano problemi vari durante l'installazione di Maya.

Conversione dei pacchetti
Il primo problema che incontrerete è il seguente... gli RPM non funzionano su queste distro.
Dovete convertire il tutto in formato .deb
Per farlo dovete usare un programma chiamato Alien, liberamente scaricabile.

(Alien è un programma che converte i formati di file pacchetti di diverse distribuzioni Linux. Supporta la conversione tra pacchetti Linux Standard Base, RPM, deb, Stampede (.slp) e Slackware (.tgz))

Copiate Maya dal CD della Alias in una cartella temporanea.
Aprite un terminale ed accedete alla cartella in modalità root oppure usare il comando sudo (su, oppure sudo + nomecomando).

Lista dei comandi da usare:
Citazione

# apt-get install alien
# alien -c -d -k *.rpm

Con *,rpm convertirete tutti i file rpm presenti nella cartella, mentre le opzioni che ho usato servono a questo:
-d : converte in formato .deb
-c : include gli script nel pacchetto convertito (importante)
-k : non cambia la versione del pacchetto generato.

NOTE:
1. Per chi avesse come me sistemi misti AMD64 e Pentium 4 (rispettivamente x86_64 e i386), la conversione deve essere fatta su un computer basato su Pentium 4, questo per via delle librerire incompatibili con la versione x86_64.
Comunque non è un problema, il pacchetto .deb risultante potrà essere tranquillamente installato anche su AMD64.

2. E' importante l'opzione -c, senza questa opzione Maya funzionerà perfettamente ma... quando farete dei render in Mental Ray verranno fuori degli errori tipo:
Error: (mental ray) : failed to load library /usr/aw/maya7.0//mentalray/lib/mayahari.so (original name {MAYABASE}/lib/mayahari.{DSO}: /usr/aw/maya7.0//mentalray/lib/mayahari.so: undefined symbol: mi_db_access
... ci sono anche altri errori sempre dello stesso tipo, ma relativi ai file subsurface.so e mayabase.so ...
Si risolve tutto inserendo -c durante la conversione dei file .rpm

-- Installazione --
Per quanto riguarda l'installazione ci sono vari accorgimenti da prendere in considerazione prima di lancire il comando dpkg (per installare i .deb)
1. installare gcc-4.0 e csh
2. creare un link simbolico della cartella /usr/aw in /aw
3. creare la cartella /usr/tmp e renderla accessibile a tutti (tutti gli utenti del gruppo che useranno Maya... nel mio caso users)
Lista dei comandi da utilizzare
Citazione

# apt-get install gcc-4.0 csh gcc-3.3-base libstdc++5
# ln -s /usr/aw /aw
# mkdir /usr/tmp
# chgrp users /usr/tmp
# chmod 770 /usr/tmp

Per installare i pacchetti in un sistema i386 utilizzare
Citazione

$ dpkg -i awcommon_9.5-1_i386.deb
$ dkpg -i maya7-0_7.0-374_i386.deb


Per installare i pacchetti in un sistema x86_64 (amd64) utilizzare
Citazione

$ dpkg -i --force-architecture awcommon_9.5-1_i386.deb
$ dkpg -i --force-architecture maya7-0_7.0-374_i386.deb

Sempre su AMD64 avrete bisogno di alcune librerie i386:
libXp.so.6
libuuid.so.1
libfam.so.0
NON SOVRASCRIVETE LE LIBRERIE DI SISTEMA... al successivo riavvio rischiate che linux non parta più... a me (ingenuo) è successo sovrascrivendo la librerira libuuid.so.1 ... ho dovuto fare boot da un livecd e copiare via floppy la vecchia libreria x86_64 scaricata da un'altro computer.
Le suddette librerie dovrete copiarle nella cartella /usr/aw/mayaX.X/lib, dove X.X è la vostra versione.
Allego al post un link dove trovate le librerie i386 impacchettate... spero di non violare qualche legge GNU distribuendo solo le librerie :)

A questo punto non resta che installare la lincenza nella cartella /var/flexlm in un file dat

NOTE:
1. I nomi dei file .deb potrebbero essere diversi, controllateli.

Per il momento mi sembra tutto... nel caso ci siano problemi o aggiunte varie, vi farò spere :)

Nella speranza di esservi stato utile, saluti,
Gianluca

- www.efxstudio.it -

EDIT: apt-get install gcc-4.0 csh gcc-3.3-base libstdc++5 prima di installare i .deb

TiPI (Ti Potrebbe Interessare)
LinuxLinks


GOOGLE+

LINKEDIN

2 commenti

Tulis commenti
avatar
Notebook
Admin
12 aprile 2008 12:08

Hello. This post is likeable, and your blog is very interesting, congratulations :-). I will add in my blogroll =). If possible gives a last there on my blog, it is about the Notebook, I hope you enjoy. The address is http://notebooks-brasil.blogspot.com. A hug.

Reply
avatar
hackyou
Admin
12 aprile 2008 14:16

Maya su Ubuntu si può installare anche senza covertire gli rpm in deb...

sudo apt-get install rpm
sudo mkdir -p /var/lib/rpm

Reply

Xtreme Download Manager, XDMAN Ubuntu, audio, Linux opera mini, browser internet Chromium Linux, Chrome, browsers tux collection, mascote Linux LibreCAD, Grafica, Disegno vim, editor, linux, ubuntu Ardour, audio, Ubuntu Unity, deskyop, Gnome, Ubuntu grafica 3d, Linux, Blender