venerdì 27 febbraio 2009

Distribuzioni Linux più diffuse

Maria Susana Diaz | 10:24 |
In ordine alfabetico, segue la lista delle distribuzioni più diffuse e conosciute:
  • Ark Linux - È leggera, veloce, estremamente scalabile e adattabile alle proprie esigenze. Ottimizzata per i686 ora disponibile anche per X86-64 e PowerPC. Il CD che compone la base della distribuzione Ark Linux fornisce le applicazioni fondamentali per una utenza di tipo "desktop"; applicazioni di tipo server e strumenti di sviluppo sono forniti a parte in appositi CD aggiuntivi, oppure possono essere ottenuti in rete. Ark Linux usa pacchetti RPM e supporta APT, attraverso le interfacce grafiche Kynaptic e Kpackage. Software non libero quali i driver proprietari NVIDIA o Adobe Flash sono comunque disponibili tra i pacchetti non supportati.
Scheda completa e istruzioni per il download in questa pagina
  • Backtrack - Anche se non molto comune, BackTrack sta attraendo molta gente per le sue potenzialità e tools che permettono di fare test di penetrazione (test di exploit e non solo). Essa deriva dalla distro SlackWare, modificata però, dal team di "Remote-Exploit.org" che ha perfezionato la distro. L'ultima versione è la 3.0.
  • CentOS - E una distribuzione basata sui sorgenti di RedHat Enterprise Linux, quindi uguale ad essa in tutto e per tutto se non per i loghi e il nome che sono stati cambiati per motivi di trademark. E usata in tutti gli ambienti enterprise in cui non è ritenuto necessario l'acquisto di una RedHat Enterprise Linux.
  • Damn Small Linux - Distribuzione molto leggera, con Desktop Environment Fluxbox, particolarmente indicata per pc datati, (infatti richiede soltanto 16 mb di ram) , e le sue dimensioni sono di 50 mb, caratteristica che le permette di essere avviata da una semplice chiave USB. Sono possibili due tipi di installazione: l'installazione "frugale" e la vera installazione. L'installazione frugale copia l'immagine del CD di installazione in una partizione del disco rigido e l'avvio da qui sarà equivalente all'avvio da CD. La vera installazione decomprime il sistema sul CD e lo copia sul disco regolandone, poi, alcuni parametri. Con quest'ultimo modo, si può poi installare il programma di gestione dei pacchetti APT che permette di ottenere un sistema operativo più simile a Debian GNU/Linux
Scheda completa e istruzioni per il download in questa pagina
  • Debian - È la distribuzione più vicina al progetto GNU poiché composta soltanto da software libero. Offre un ottimo sistema di gestione dei pacchetti software (in formato deb), compilati per ben 11 architetture differenti: Alpha, AMD64, ARM, HP PA-RISC, Intel x86, Intel IA-64, MIPS (big endian), MIPS (little endian), PowerPC, IBM S/390, SPARC. Viene definita per questo "il sistema operativo universale". Ha un'installazione disponibile sia in modalità testuale che grafica.
  • DEFT - È una distribuzione live per usi inerenti alla Computer Forensics; nata nel 2006, è basata su Xubuntu e risulta essere uno dei migliori live CD per le indagini informatiche. Consigliata anche per usi inerenti alla sicurezza informatica e al recupero dati.
  • Dynebolic - È una distribuzione live orientata al multimedia (streaming audio/video, veejaing, etc.); nata nel 2001, ha come caratteristica peculiare quella di essere molto leggera e di girare su macchina anche obsolete; è in grado di girare anche su XBOX. Inoltre permette di creare con pochi clic un cluster con altre macchine in cui sta girando Dynebolic. È mantenuta dall'hacker italiano Jaromil per la Dyne.org.
  • Dreamlinux - Distribuzione brasiliana derivata da Debian, che utilizza il Desktop Environment Xfce, dall'aspetto simile ad MAC OS X, leggera ed utilizzabile da tutti, distribuita in diverse versioni. Questa distro è particolarmente orientata al web, alla grafica ed al multimedia, pur prevedendo numerosissimi strumenti adeguati agli usi di ufficio e di altro genere.

Scheda completa e istruzioni per il download in questa pagina
  • Fedora -Fedora è una distribuzione GNU/Linux curata dal Progetto Fedora, un progetto Open Source sponsorizzato (ma non direttamente supportato) da Red Hat e supportato dalla community. L'obiettivo è quello di lavorare con la community di GNU/Linux per creare un sistema operativo completo, utilizzando esclusivamente software liberi e forum pubblici con processi aperti. Questo porta a un continuo aggiornamento delle distribuzioni, aggiornamento che è diventato molto semplice, anche da una distribuzione all'altra. Fedora è indicata per qualsiasi utilizzo poiché contiene tutti gli strumenti per lavorare in ambiente server senza tralasciare una serie di tool grafici per la configurazione, utili per gli utenti alla ricerca di un desktop user-friendly. Basata sulla ricerca del massimo grado di aggiornamento è rilasciata su base fissa semestrale con le versioni più recenti di ogni pacchetto, compreso il kernel.
Scheda completa e istruzioni per il download in questa pagina

  • Gentoo Linux - Distribuzione non commerciale basata sui sorgenti che permette di ottimizzare e rendere estremamente flessibile il sistema. Implementa un sistema di porting derivato da *BSD. L'installazione avviene manualmente, seguendo l'apposito manuale. Ulteriori punti di forza della distribuzione sono l'ottima documentazione e la comunità molto disponibile.
  • Gnewsense - Distribuzione Linux basata su Ubuntu che include al proprio interno solamente Software libero, e l'obiettivo di gNewSense è di fornire agli utenti i pacchetti di programmi che offrono la stabilità di Ubuntu con l'aggiunta della libertà completa del software libero al 100%. È supportata dalla FSF e ha come ambiente desktop Gnome.
  • Kanotix - È una distribuzione live strettamente imparentata con Knoppix ma maggiormente indirizzata verso l'utilizzo domestico. Offre infatti supporto alle tecnologie Serial ATA e molti modem USB (eciadsl e eagle-usab in primis). Come Knoppix può essere usata come live CD (recupero dati, prove, test, diagnostica, ecc.) e può essere installata sull'hard disk
  • Knoppix - La distribuzione live CD più famosa. Nata per uso forense, deriva da Debian. Molto indicata per i principianti, permette di avere un sistema completo avviabile direttamente da CD-ROM o DVD che permette, tra i vari usi, l'utilizzo dimostrativo, come tool di diagnostica, come test di compatibilità hardware, etc. Presenta alcune varianti come Eduknoppix.
  • Linspire - Distribuzione commerciale derivata da Debian che punta alla facilità d'installazione e d'utilizzo anche da parte di principianti.
  • Mandriva - Conosciuta fino a poco tempo fa come Mandrake, è una tra le distribuzioni più diffuse e maggiormente orientate all'utente desktop. È distribuita sia in forma gratuita che come prodotto commerciale (in questo caso include alcuni pacchetti proprietari), con nuove release a cadenza approssimativamente annuale. Ha un sistema di pacchettizzazione basato su RPM.
  • MEPIS - Distribuzione non commerciale che funziona sia come live CD sia come installabile. L'immagine ISO è scritta con un filesystem ipercompresso, contenente diversi GB di pacchetti in un unico CD.
  • Pardus - Pardus, sviluppato nell'ambito della TUBITAK UEKAE (Istituto di Ricerca Elettronica e Criptologica Nazionale della Turchia), è la distribuzione di Linux più utilizzata in Turchia.
  • PcLinuxOS - Distribuzione facile da utilizzare, basata su Mandriva utilizza i pacchetti RPM.
  • Puppy - Distribuzione molto leggera, disponibile in versione Live cd, ed adatta a pc poco potenti o datati, occupa poche risorse e spazio su disco.
  • Red Hat Enterprise - È la distribuzione commerciale più diffusa. Non viene aggiornata alle ultime novità ma predilige versioni di kernel e componenti stabili e collaudate. Gli sviluppatori di Red Hat hanno realizzato il diffuso sistema di pacchetti RPM.
  • Sabayon - Precedentemente conosciuta come RR4, Sabayon è una distro basata su Gentoo che utilizza KDE come Desktop Environment.
  • Slackware - Viene spesso definita come la distribuzione più "pura" dal punto di vista degli standard GNU Linux, ma sconsigliata a coloro che non hanno intenzione di passare troppo tempo ad imparare ad utilizzare un nuovo sistema operativo. Un sistema di gestione dei pacchetti molto rigido e la relativa scarsità di software precompilato può mettere in difficoltà l'utente desktop, ma adatta per utenti esperti che conosco già le funzionalità del sistema operativo e che hanno bisogno di un sistema privo di fronzoli.
  • SuSE - Celebre distribuzione europea, molto usata a livello aziendale, ma rivolta anche all'utente Desktop. Anch'essa basata su RPM, è un prodotto commerciale. - Home page. Recentemente è stata creata OpenSuSE, distribuzione identica a SuSE Linux ma non commerciale.
  • Trustix Secure Linux - Distribuzione orientata all'utilizzo su server e focalizzata su sicurezza e stabilità.
  • Turbolinux - Leader del mercato asiatico. Deriva da Slackware.
  • Ubuntu - Distribuzione derivata da Debian, è salita alla ribalta per la facilità d'installazione e d'utilizzo e per la disponibilità di frequenti aggiornamenti della versione stabile. Supporta i pacchetti Debian. Esistono numerose varianti, tra cui Kubuntu, Xubuntu ed Edubuntu. Attualmente viene usata da più di 8 milioni di utenti.
  • Yellow Dog - Distribuzione sviluppata dalla Terra Soft per architetture hardware PowerPC, basata su CentOS supporta anche la Playstation 3.
fonte: wikipedia

TiPI (Ti Potrebbe Interessare)

160x600    rotazione

weekend


12EUR_160x600.gif

LinuxLinks

GOOGLE+

LINKEDIN

Xtreme Download Manager, XDMAN Ubuntu, audio, Linux opera mini, browser internet Chromium Linux, Chrome, browsers tux collection, mascote Linux LibreCAD, Grafica, Disegno vim, editor, linux, ubuntu Ardour, audio, Ubuntu Unity, deskyop, Gnome, Ubuntu grafica 3d, Linux, Blender