martedì 7 gennaio 2014

Guida al menu «Modifica» in Gimp: Cronologia annullamenti, Copia, Incolla.

Maria Susana Diaz | 13:44 |

I menu in GIMP sono presenti un po' ovunque; lo scopo di questo capitolo è di spiegare tutti i comandi accessibili dai menu della barra degli strumenti e dalla finestra immagine. Tutti gli altri menu contestuali e le voci di menu corrispondenti, sono descritti nei capitoli dedicati alle finestre relative.

Cronologia annullamenti.

Il comando cronologia annullamenti attiva la finestra di dialogo della cronologia annullamenti, che mostra delle miniature rappresentanti le operazioni che si sono eseguite fino al momento attuale sull'immagine corrente. Questa panoramica serve a rendere più facile il ripristino e la ripetizione di queste operazioni.

Usare i tasti freccia per annullare e ripetere, o semplicemente fare clic sulle miniature, per riportare l'immagine nuovamente allo stato originario. Ciò è utile in special modo quando si sta lavorando ad un compito difficoltoso, per il quale è necessario ripetere soventemente diversi passaggi alla volta. È chiaramente più semplice fare clic sul passaggio numero 10 che premere Ctrl+Z dieci volte!

Il comando «cancella la cronologia» può essere utile se si sta lavorando su un'immagine complessa e si desidera liberare memoria per le operazioni successive.

gimp img-filewin

Attivazione del comando.

  • È possibile accedere a questo comando dalla barra del menu immagine tramite Modifica → Cronologia annullamenti. Non c'è una scorciatoia da tastiera predefinita.

Taglia.

Il comando taglia cancella i contenuti delle selezioni immagine, e li salva negli appunti in modo da poter essere incollati in seguito usando il comando «incolla», «incolla dentro», o «incolla come nuovo/a». Se non è attiva una selezione, viene tagliato l'intero livello corrente. Le aree i cui contenuti sono stati tagliati sono lasciate trasparenti, se il livello possiede un canale alfa, altrimenti vengono riempite con il colore dello sfondo del livello.

[Nota]Nota

Il comando taglia lavora solo sull'attuale livello attivo. Qualsiasi livello sopra o sotto il livello attivo viene ignorato.

Attivazione del comando.

  • È possibile accedere a questo comando dalla barra del menu immagine tramite Modifica → Taglia,

  • o usando la scorciatoia da tastiera Ctrl+X.

Copia il visibile.

Il comando copia il visibile è simile al comando copia, ma esso non copia solo i contenuti del livello corrente, ma anche i contenuti dei livelli visibili (o le selezioni dei livelli visibili) cioè, quelli marcati con il simbolo di un «occhio».

[Nota]Nota

Notare che le informazioni sui livelli vengono perse quando i dati immagine vengono trasferiti negli appunti. Quando in un secondo tempo si incollerà questi ultimi, si troverà un solo livello, prodotto dalla fusione di tutti i livelli marcati.

Attivazione del comando

  • È possibile accedere a questo comando dalla barra del menu immagine tramite Modifica → Copia il visibile.

Incolla.

Il comando Incolla mette qualsiasi contenuto degli appunti, creato dall'ultimo comando «Copia» o «Taglia», nell'immagine corrente. La sezione incollata diventa una «selezione fluttuante» e viene mostrata come un livello separato nella finestra di dialogo dei livelli.

Se esiste già una selezione sull'area disegnabile, essa viene usata per allineare i dati incollati, usando la selezione come punto centrale. Se si desidera usare la selezione come area di taglio dei dati da incollare, è necessario usare invece il comando «incolla dentro».

[Nota]Nota

È possibile avere solo una selezione fluttuante alla volta. Non è possibile lavorare su qualsiasi altro livello quando c'è una selezione fluttuante; è quindi necessario prima áncorarla o rimuoverla.

Attivazione del comando.

  • È possibile accedere a questo comando dalla barra del menu immagine tramite Modifica → Incolla.

  • o usando la scorciatoia da tastiera Ctrl+V.

Incolla dentro.

Il comando Incolla dentro agisce in maniera simile al comando Incolla. La principale differenza risulta visibile se c'è una selezione nelle aree disegnabili. A differenza del comando «incolla», che semplicemente centra i dati immagine incollati sulla selezione e ne rimpiazza i contenuti, «incolla dentro» ritaglia i dati immagine nella selezione corrente. La nuova selezione può essere spostata come al solito, ma sempre con dentro ritagliata l'area di selezione originale.

Se non esiste selezione, il comando «incolla dentro» piazza i dati degli appunti al centro dell'area disegnabile, in maniera analoga al funzionamento del comando «incolla».

Attivazione del comando.

  • È possibile accedere a questo comando dalla barra del menu immagine tramite Modifica → Incolla dentro.

Incolla come.

Questo comando incolla i contenuti degli appunti. Naturalmente, prima è necessario aver utilizzato il comando «copia» in modo da avere qualcosa da incollare negli appunti. Se non si è effettuata quest'operazione verrà presentato un messaggio di avvertimento:

o, se è invece presente qualche dato di cui si era dimenticata l'esistenza, esso verrà incollato! Non è possibile svuotare gli appunti.

Questo comando porta ad un sottomenu:

Il sottomenu «incolla come»

Il sottomenu incolla comeIncolla come nuova immagine.

Il comando Incolla come nuova immagine crea una nuova immagine e vi incolla i dati grafici presenti negli appunti. Se i dati non hanno una forma quadrata o rettangolare, qualsiasi regione oltre il bordo della selezione, viene lasciata trasparente (viene creato automaticamente un canale alfa). Naturalmente, è necessario copiare la selezione prima di usare il comando; in tal modo si otterrà un'immagine delle stesse dimensioni della selezione.

Questo comando provoca la stessa azione del comando File → Crea → Dagli appunti.

Attivazione del comando.

  • È possibile accedere a questo comando dalla barra del menu immagine tramite Modifica → Incolla come → Nuova immagine.

Incolla come nuovo livello.

Il comando Incolla come nuovo livello crea un nuovo livello nell'immagine corrente e vi incolla i dati grafici presenti negli appunti. Se i dati non hanno forma quadrata o rettangolare, qualsiasi regione oltre il bordo della selezione, viene lasciata trasparente (viene creato automaticamente un canale alfa). Naturalmente, è necessario copiare la selezione prima di usare il comando.

Attivazione del comando.

  • È possibile accedere a questo comando dalla barra del menu immagine tramite Modifica → Incolla come → Nuovo livello.

Incolla come nuovo pennello.

Questo comando apre una finestra di dialogo che permette di dare un nome al nuovo pennello. Il pennello apparirà nella Finestra di dialogo dei pennelli.

Opzioni.

La finestra di dialogo «Nuovo pennello»

La finestra di dialogo Nuovo pennello

Nome pennello

Nome tracciato è il nome che verrà mostrato nella «finestra di dialogo dei pennelli».

Nome file

Il nuovo pennello verrà salvato con il Nome file specificato (con estensione .gbr) nella cartella brushes (N.d.T: che significa «pennelli») dell'utente.

Spaziatura

Spaziatura: quando il pennello traccia una linea, in effetti esso ricopia ripetutamente l'icona del pennello. Se le copie dell'icona sono molto vicine, si ha l'effetto di una linea di colore omogeneo.

Attivazione del comando

  • È possibile accedere a questo comando dalla barra del menu immagine tramite Modifica → Incolla come → Nuovo pennello.

Incolla come nuovo motivo.

Questo comando apre una finestra di dialogo che permette di dare un nome al nuovo motivo. Il motivo apparirà nella finestra di dialogo dei motivi.

Opzioni.

La finestra di dialogo «nuovo motivo»

La finestra di dialogo nuovo motivo

Nome motivo

Nome motivo è il nome col quale verrà indicato nella «finestra di dialogo dei motivi».

Nome file

Il nuovo motivo viene salvato con il nome file (con estensione .pat) nella partella personale patterns (N.d.T: che significa «motivi») dell'utente.

Attivazione del comando

  • È possibile accedere a questo comando dalla barra del menu immagine tramite Modifica → Incolla come → Nuovo motivo.

Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:

GOOGLE+

LINKEDIN

1 commenti:

Tulis commenti
avatar
13 gennaio 2014 01:06

Alternative a Gimp: Pixia.
Pixia è un programma freeware di grafica raster per Windows. Originariamente è stato progettato per la comunità di anime/manga ma è utilizzabile per qualunque genere di arte. Oltre all'interfaccia giapponese originale, è disponibile in inglese, francese, italiano, spagnolo, ungherese, cinese tradizionale, cinese semplificato, tedesco, polacco, coreano. Il programma supporta gli strati multipli, gli effetti di trasparenza e diversi formati di file RGB, compreso il PSD di Photoshop. Ha anche un suo formato specifico, PXA.

Reply

Xtreme Download Manager, XDMAN Ubuntu, audio, Linux opera mini, browser internet Chromium Linux, Chrome, browsers tux collection, mascote Linux LibreCAD, Grafica, Disegno vim, editor, linux, ubuntu Ardour, audio, Ubuntu Unity, deskyop, Gnome, Ubuntu grafica 3d, Linux, Blender