giovedì 16 febbraio 2017

Come installare e configurare OwnCloud, Mysql e SSL su Ubuntu Server.

Maria Susana Diaz | 17:18 |
Owncloud è l’applicativo web-based che più di tutti, mi ha appassionato nell’ultimo periodo. I numerosi miglioramenti fatti negli anni mi hanno spinto finalmente, a scrivere di quest’ottimo prodotto.

OwnCloud è una applicazione che dopo averla installata su un nostro server personale, ci permette di ottenere un Cloud personale privato, simile a Google Dirve o Dropbox per rendere l’idea. Ed accessibile da un qualsiasi Browser e sincronizzabile da tutti i principali dispositivi in commercio, grazie ai componenti client disponibili per Desktop (Linux,Windows, Mac) e Mobile (Android, iPhone).

Con quest’applicazione possiamo sincronizzare facilmente inostri file, i contatti, il calendario, i nostri segnalibri con tutti i nostri dispositivi.

Grazie anche ai servizi WebDav, CalDav e CardDav che OwnCloud ci mette a disposizione.
owncloud-installed-from-ubuntu-repositories-100529437-orig

Altre importanti funzionalità sono la possibilità di criptare e versionare file. Montare in una cartella i file di un servizio di Cloud Storage esterno, come ad esempio Dropbox o Google Drive. La modifica di documenti online direttamente dall’interfaccia web, che offre anche un riproduttore audio e video incorporato. Per maggiori informazioni su tutte le funzioni di Owncloud disponibili, si rimanda all’apposita pagina.

La seguente guida descrive come installare Owncloud 6 su Ubuntu Server 12.04 LTS. Oltre a installare e configurare mysql e rendere più sicure le comunicazioni di rete con ssl.


Si segnala che l’installazione di mySql è opzionale (è consigliata se si prevede la registrazione di multi utenti) e non necessaria se si sceglie il db sqlite (Per pochi utenti). Come anche la sezione dedicata a ssl. Owncloud funzionerà ugualmente anche senza eseguire i due punti dedicati.

Per modificare i file da linea di comando ho utilizzato Vi. Tutti i comandi sono eseguiti con utente root.

Installazione OwnCloud su Ubuntu Server.
Per prima cosa aggiungere il repository PPA di ownCloud alla lista dei repository disponibili sul nostro sistema. Per fare questo recarsi in questa pagina e incorporare il repository più appropiato per il proprio sistema.

Noi utilizzeremo il repository dedicato ad Ubuntu 12 LTS con i seguenti comandi:
echo 'deb http://download.opensuse.org/repositories/isv:ownCloud:community/xUbuntu_12.04/ /' >> /etc/apt/sources.list.d/owncloud.list
wget http://download.opensuse.org/repositories/isv:ownCloud:community/xUbuntu_12.04/Release.key && apt-key add - < Release.key

apt-get update && apt-get install owncloud

L’installazione del pacchetto owncloud installera tutte le dipendenze necessarie al corretto funzionamento compreso il Web Server Apache.

Ora Abilitiamo il file .htaccess e il modulo Apache mod_rewrite necessario al corretto funzionamento di Owncloud modificando il seguente file:

vi /etc/apache2/sites-enabled/000-default

e cambiando la voce AllowOverride da none in ALL nella sezione Directory /var/www/ dell’host virtuale.
Eseguire i seguenti comandi:
a2enmod rewrite
a2enmod headers
e riavviare Apache:
service apache2 restart
owncloud-logo
Se il comando precedente non genera errori, ownCloud è installato e pronto all’uso. Per accedere all’interfaccia web, digitare nel proprio browser http://localhost/owncloud per accedere alla pagina di configurazione iniziale. Se è stata fatta l’installazione su un server remoto, sostituire localhost con l’indirizzo ip del server. OwnCloud mostrerà al primo accesso la pagina di configurazione iniziale.

Configurazione e primo avvio di owncloud su db SQLite.
Indicare semplicemente un nome utente di amministrazione e una password a piacere. Poi scegliere il DB SQLite e in fine il pulsante termina configurazione. Ora potete accedere ad ownCloud con le credenziali scelte sfruttando il db SQLite.

Configurazione e primo avvio di ownCloud su db MySql.
Se si prevede un’utilizzo di ownCloud per molti utenti si consiglia di utilizzare il db MySql. Nel seguente paragrafo è descritto come installare MySql e come creare un nuovo utente dedicato per permettere di configurare ownCloud in modo ottimale.

Installazione e configurazione di MySql su Ubuntu Server.
Installiamo MySql eseguendo il seguente comando da terminale:

apt-get install mysql-server

Durante l’installazione verrà richiesto di impostare la password di root.
Inizializzazione del DB con il comando:
Leggi anche: Nginx web server leggero ad alte prestazioni rilasciato sotto licenza BSD-like.
mysql_install_db

Ora mettiamo in sicurezza il db con il seguente comando. Verranno richieste delle informazioni. Eccetto il primo punto che cambia la password di amministrazione, tutti gli altri impostare yes.
mysql_secure_installation

Ora accediamo al db:
mysql -u root -p
inserire la password scelta in fase di installazione e loggarsi al db con root.
Creare il DataBase per OwnCloud con i seguenti comandi:
CREATE DATABASE owncloud;
Creazione utente del db di owncloud ed assegnazione permessi. Cambiare la password a piacere.
GRANT ALL ON owncloud.* TO 'owncloud'@'localhost' IDENTIFIED BY 'Scegli una password a piacere';
l’output dei due comandi precedenti deve essere simile all’immagine seguente:
uscire dal db con exit e verificare di riuscire a loggarsi al nuovo database con utente owncloud:
mysql -u owncloud –p

Terminata l’installazione di MySql e creato un nuovo db dedicato ad OwnCloud, possiamo configurare la pagina iniziale di ownCloud con le credenziali del db MySql scelte.

Abilitazione e configurazione di ssl per ownCloud.
Per rendere sicure le comunicazioni di rete tra i nostri dispositivi e il nostro server OwnCloud e necessario cifrarle con ssl ed accedere ad ownCloud tramite https://. Noi per comodità genereremo un certificato self-signed con i seguenti comandi.
Installima openssl:
apt-get install openssl
Generazione del certificato:
openssl req -newkey rsa:2048 -x509 -days 3650 -nodes -out /etc/ssl/certs/apache.pem -keyout /etc/ssl/certs/apache.key
Teniamo presente che il parametro rsa:2048 genera un certificato con criptaggio a 2 megabit e che il parametro -nodes non richiede di impostare una password per il certificato. Se si elimina ad ogni riavvio del server verrà richiesta la password del certificato.

Il comando precedente per generare il certificato, richiederà delle informazioni come l’immagine seguente:
Notare che l’IP 37.9.231.81 è l’ip del mio vps. Cambiarlo in base alle propie esigenze.
Ora creiamo il file owncloud-ssl che deve contenere le informazioni per il VirtualHost descritte di seguito:
vi /etc/apache2/sites-enabled/owncloud-ssl
<VirtualHost *:443>
       DocumentRoot /var/www
       SSLEngine On
       SSLCertificateFile /etc/ssl/certs/apache.pem
       SSLCertificateKeyFile /etc/ssl/certs/apache.key
</VirtualHost>
Abilitamo il modulo Apache ssl con il comando:
a2enmod ssl
Riavviamo Apache:
service apache2 restart
Se il precedente comando non ha restituito errori possiamo accedere ad ownCloud tramite il protocollo https://. Il browser vi chiederà di aggiungere il certificato.
owncloud-client-ubuntu
Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:
ubuntu-Ubuntulandia-

GOOGLE+

LINKEDIN

Xtreme Download Manager, XDMAN Ubuntu, audio, Linux opera mini, browser internet Chromium Linux, Chrome, browsers tux collection, mascote Linux LibreCAD, Grafica, Disegno vim, editor, linux, ubuntu Ardour, audio, Ubuntu Unity, deskyop, Gnome, Ubuntu grafica 3d, Linux, Blender