mercoledì 3 luglio 2013

Guida alle finestre di dialogo in Gimp: la finestra di dialogo «Colore PP/SF».

Maria Susana Diaz | 17:26 |

gimp logo_thumb[1]Gli strumenti di manipolazione di GIMP possono essere raggiunti con Barre degli Strumenti, tramite menù o con finestre di dialogo (che possono essere raggruppate in pannelli).

Questi strumenti includono filtri, pennelli oltre a trasformazioni, selezione, livelli di immagine e strumenti per creare maschere. Ad esempio GIMP possiede 48 pennelli classici a cui possono essere aggiunti altri.

Questi pennelli possono avere il bordo morbido (con antialiasing) o rigido (con aliasing), o usati in sottrazione di colore o con diverse opacità, o ancora con molti altri metodi di composizione.

In GIMP le finestre rappresentano il mezzo più comune per impostare opzioni e controlli. In questa sezione vengono spiegate le finestre più importanti.

Se anche voi usate Gimp, il famosissimo programma di fotoritocco e qualche volta vi è capitata qualche spiacevole sorpresa, ad esempio non trovare più la finestra degli strumenti, non preoccupatevi.

Con questa guida risolverete i problemi di questo tipo.

La finestra di dialogo «Colore PP/SF».

La finestra di dialogo Colore PP/SF

La finestra di dialogo «Colore PP/SF»

La finestra dei canali permette di gestire e di prelevare nuovi colori. È divisa in cinque parti separate: GIMP, CMYK, Triangolo, Acquarelli e Scale. È possibile usare il prelievo colore, che è l'ultimo pulsante della finestra, per prelevare un colore da qualsiasi parte dello schermo.

La finestra di dialogo chiamata dall'area di PP/SF nel pannello degli strumenti è leggermente differente da quella chiamata dal menu immagine:

  • i cursori sono visibili in permanenza invece che selezionati dal menu scala,

  • dodici pulsanti mostrano gli ultimi colori utilizzati. Si può scegliere un colore facendo clic su uno di questi pulsanti o aggiungere il colore di PP o di SF a questa lista cronologica.

Questo pannello lavora sul colore di primo piano o su quello di sfondo.

Attivazione della finestra.

La finestra di dialogo «Colori» è del tipo agganciabile; vedere la sezione sulle Finestre agganciabili per le istruzioni su come gestire questo tipo di finestre.

È accessibile:

  • da un menu immagine: Finestre → Pannelli agganciabili → Colori.

  • da un menu scheda di un qualsiasi pannello agganciabile facendo clic su e selezionando Aggiungi scheda → Colori,

  • dal pannello degli strumenti: facendo clic sul colore corrente di primo piano o di sfondo.

Nel menu Finestre, c'è una lista di pannelli staccati che esiste solo se almeno un pannello rimane aperto. In questo caso, è possibile portare in primo piano il pannello «Colori» dal menu immagine agendo su: Finestre → Colori.

Uso del pannello «colore di PP/SF»

Il selettore di GIMP

Con il selettore di colore di GIMP, si seleziona un colore facendo clic su una striscia monodimensionale posizionata presso il bordo destro della finestra, e in un'area bidimensionale situata invece sulla sinistra. La striscia monodimensionale codifica uno qualsiasi dei parametri di colore H, S, V, R, G, o B, in base a quale pulsante corrispondente situato nei pressi della striscia venga premuto. L'area bidimensionale codifica invece i due parametri di colore complementari.

Campionamento diffuso

Campionamento diffuso

Campionamento diffuso

Si ottiene questo selettore facendo clic sull'icona rappresentante una stampante. La vista CMYK consente la possibilità di gestire i colori secondo il modello di colore CMYK.

Triangolo

Il selettore a triangolo

Il selettore a triangolo

Il selettore triangolare è costituito da in cerchio cromatico, che permette di selezionare la tonalità facendo clic e trascinando un piccolo cerchio, e di un triangolo, che possiede al suo interno anch'esso un piccolo cerchio che serve per variare intuitivamente valore e saturazione del colore.

Acquarelli

Aquarelli : Selettore di colore

Aquarelli : Selettore di colore

Questo selettore di colore ha come simbolo un pennello. Il modello di funzionamento è leggermente differente dagli strumenti descritti in precedenza. Il principio consiste nel cambiare il colore di primo piano facendo clic sulla tavolozza rettangolare. Se il colore corrente di primo piano è per esempio bianco, allora questo viene reso più rosso facendo clic sull'area di colore rosso. Clic ripetuti rafforzano l'effetto. Con il cursore, posizionato a fianco della tavolozza, è possibile impostare la quantità di colore che viene somministrata ad ogni clic: più alto è impostato il cursore, maggiore è il colore somministrato ad ogni clic.

Tavolozza

Tavolozza : Selettore di colore

Tavolozza : Selettore di colore

Questo selettore colore comprende un elenco dei colori della tavolozza corrente del pannello tavolozza. È possibile impostare i colori di primo piano o di sfondo di GIMP facendo clic sui colori nel monitor dei colori. È possibile usare anche i tasti freccia per spostarsi nell'elenco dei colori.

Scale

Scale

Scale

Questo selettore mostra una vista globale dei canali R, G, B e dei valori di H, S e V, impostabili tramite cursori.

Prelievo colore

Questo prelievo colore ha un comportamento completamente differente quello dello strumento prelievo colore presente nel pannello degli strumenti. Invece di prelevare colori dall'immagine attiva, è in grado di prelevare colori dall'intera schermata circostante.

Notazione HTML

Vedere la voce notazione HTML. È possibile anche usare le parolechiave CSS; inserire la prima lettera di un colore per ottenere l'elenco dei colori con la loro parolachiave:

Esempio di parolechiavi CSS

Esempio di parolechiavi CSS

Facendo clic destro nel riquadro testo della notazione HTML si apre un menu contestuale che permette di modificare i dati, in particolare esso permette di incollare dei dati copiati da altre sorgenti. Questo menu porta a vari Metodi di ingresso che permettono di usare caratteri stranieri, e la possibilità di Inserire caratteri di controllo unicode. Questo argomento è oltremodo vasto e complesso e perciò va oltre gli scopi di questo manuale. Vedere la voce [UNICODE].

Il menu contestuale della notazione HTML

Il menu contestuale della notazione HTML

Appena sopra si trova un simbolo, consistente in due frecce collegate, con il quale si scambia il colore di primo piano con quello dello sfondo. In basso a sinistra del pannello, appena sotto il blocco di colore dello sfondo, si trova un altro simbolo formato da due piccoli quadratini parzialmente sovrapposti, uno nero sopra e quello sotto bianco. Se si fa clic su di essi, i colori di primo piano e di sfondo vengono ripristinati ai valori predefiniti e cioè rispettivamente nero e bianco.

Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:

GOOGLE+

LINKEDIN

Xtreme Download Manager, XDMAN Ubuntu, audio, Linux opera mini, browser internet Chromium Linux, Chrome, browsers tux collection, mascote Linux LibreCAD, Grafica, Disegno vim, editor, linux, ubuntu Ardour, audio, Ubuntu Unity, deskyop, Gnome, Ubuntu grafica 3d, Linux, Blender