giovedì 27 giugno 2013

Guida alle finestre di dialogo in Gimp: finestra di dialogo tracciati

Maria Susana Diaz | 20:44 |

gimp logo_thumb[1]Gli strumenti di manipolazione di GIMP possono essere raggiunti con Barre degli Strumenti, tramite menù o con finestre di dialogo (che possono essere raggruppate in pannelli).

Questi strumenti includono filtri, pennelli oltre a trasformazioni, selezione, livelli di immagine e strumenti per creare maschere. Ad esempio GIMP possiede 48 pennelli classici a cui possono essere aggiunti altri.

Questi pennelli possono avere il bordo morbido (con antialiasing) o rigido (con aliasing), o usati in sottrazione di colore o con diverse opacità, o ancora con molti altri metodi di composizione.

In GIMP le finestre rappresentano il mezzo più comune per impostare opzioni e controlli. In questa sezione vengono spiegate le finestre più importanti.

Se anche voi usate Gimp, il famosissimo programma di fotoritocco e qualche volta vi è capitata qualche spiacevole sorpresa, ad esempio non trovare più la finestra degli strumenti, non preoccupatevi.

Con questa guida risolverete i problemi di questo tipo.

Finestra di dialogo tracciati.

Il pannello tracciati

Il pannello «tracciati»

Il pannello «tracciati» si usa per tutte le operazioni di gestione di questi ultimi; esso permette di creare o cancellare tracciati, di convertirli da e in selezioni, ecc.

Attivazione della finestra.

La finestra di dialogo «Tracciati» è del tipo agganciabile; vedere la sezione sulle Finestre agganciabili per le istruzioni su come gestire questo tipo di finestre.

È accessibile:

  • dal menu di una finestra immagine: Finestre → Pannelli agganciabili → Tracciati.

  • da un menu scheda di un qualsiasi pannello agganciabile facendo clic su e selezionando Aggiungi scheda → Tracciati,

Nel menu Finestre, c'è una lista di pannelli staccati che esiste fintantoché una finestra di dialogo rimane aperta. In questo caso, è possibile portare in primo piano il pannello «Tracciati» dal menu immagine tramite: Finestre → Tracciati.

Utilizzo della finestra dei tracciati.

Ogni tracciato appartiene ad un immagine: essi sono componenti delle immagini proprio come i livelli. La finestra dei tracciati visualizza una lista di tutti i tracciati che appartengono all'immagine attiva in quel momento: passando ad un'altra immagine la finestra visualizzerà una lista di tracciati differente. Quando la lista dei tracciati è incorporata in una scheda "livelli, canali e tracciati", il nome dell'immagine attiva è visibile nel menu delle immagini in cima alla finestra sopra alle schede. (Altrimenti, è possibile aggiungere alle schede un menu delle immagini scegliendo "mostra menu immagine" dal menu delle schede.)

Chi ha familiarità con la finestra dei livelli parte avvantaggiato, poiché la finestra dei tracciati è simile per diversi aspetti. In essa viene visualizzata una lista di tutti i tracciati esistenti nell'immagine, con quattro elementi per ognuno di essi:

Visibilità del tracciato

Un'icona con un «occhio aperto» se il tracciato è visibile, o uno spazio bianco se non lo è. «Visibile» significa che una rappresentazione del tracciato viene disegnata nella visualizzazione dell'immagine. Il tracciato non è realmente visibile nei pixel dell'immagine fino a che non viene delineato o renderizzato in qualche altro modo. Facendo un clic sullo spazio del simbolo con l'occhio si commuta la visibilità del tracciato.

tracciati bloccati

Quando un tracciato è bloccato per la trasformazione, un simbolo a forma di "catena" viene visualizzato alla destra del simbolo con l'occhio, oppure uno spazio bianco quando non lo è. "Bloccato per la trasformazione" significa che fa parte di un insieme di elementi (livelli, canali, ecc.) che vengono infulenzati allo stesso modo dalle trasformazioni (scalature, rotazioni, ecc.) che vengono applicate su di essi. Facendo clic sullo spazio per l'icona con la catena si commuta lo stato del blocco per la trasformazione relativo a quel tracciato.

anteprima

Una piccola anteprima che visualizza una bozza del tracciato. Facendo clic sull'icona e trascinandola sopra ad un'immagine si crea, in quell'immagine, una copia del tracciato.

nome del tracciato

Il nome del tracciato, che deve essere univoco all'interno dell'immagine. Facendo un doppio clic sul nome sarà possibile modificarlo. Se il nome impostato esiste già, gli verrà aggiunto un numero (ad es. «#1») per renderlo univoco.

Se la lista non è vuota, in ogni momento uno degli elementi è il tracciato attivo dell'immagine, quello che è soggetto a qualsiasi operazione venga eseguita usando il menu della finestra o i pulsanti in fondo ad essa: il tracciato attivo viene evidenziato nella lista. Facendo clic su uno degli elementi della lista lo si rende il canale attivo.

Facendo clic con il tasto destro su uno qualsiasi degli elementi della lista appare il menu dei tracciati. È possibile accedere al menu dei tracciati anche dal menu della scheda.

Pulsanti.

I pulsanti in fondo alla finestra dei tracciati corrispondono tutti a delle voci del menu dei tracciati (accessibile facendo un clic con il tasto destro su un elemento della lista), ma alcuni di essi hanno delle opzioni extra, ottenibili tenendo premuti i tasti modificatori mentre si preme il pulsante.

  • Nuovo tracciato
  • Vedere Nuovo tracciato Tenendo premuto il tasto Maiusc appare una finestrella che permette di assegnare un nome al nuovo tracciato (vuoto).

  • Alza il tracciato
  • Vedere la voce Alza il tracciato

  • Abbassa il tracciato
  • Vedere la voce Abbassa il tracciato

  • Duplica tracciato
  • Vedere la voce Duplica tracciato

  • Tracciato a selezione
  • Converte il tracciato in una selezione; vedi Tracciato a selezione per una spiegazione completa. È possibile usare i tasti modificatori per impostare il modo in cui la nuova selezione interagisce con la selezione esistente:

    Tasto modificatore
    Azione

    Nessuno
    Sostituisce la selezione esistente

    Maiusc
    Aggiunge alla selezione

    Ctrl
    Sottrae dalla selezione

    Maiusc+Ctrl
    Interseca con la selezione.

  • Selezione a tracciato
  • Tenendo premuto il tasto Maiusc appare una finestra con delle Opzioni avanzate, che probabilmente sono utili solo ai programmatori di GIMP.

  • Disegno lungo il tracciato
  • Vedere la voce Delinea tracciato.

  • Cancella tracciato
  • Cancella tracciato elimina il tracciato selezionato al momento.

Il menu contestuale dei «tracciati»

Il menu contestuale dei tracciati

Il menu dei tracciati si può richiamare facendo clic con il tasto destro su un elemento della lista nella finestra dei tracciati, oppure scegliendo la prima voce ("Menu tracciati") dal menu della scheda dei tracciati. Questo menu fornisce l'accesso alla maggior parte delle operazioni che influenzano i tracciati.

Lo strumento tracciati

Lo strumento tracciato rappresenta un modo alternativo di attivare l'omonimo strumento tracciato, usato per creare e manipolare i tracciati. Può essere attivato anche dalla barra degli strumenti, oppure usando la scorciatoia da tastiera B (per Bezier).

Modificare gli attributi del tracciato

Modifica attributi tracciato richiama una piccola finestra che permette di modificare il nome del tracciato. È possibile fare ciò anche facendo un doppio clic sul nome nella lista all'interno della finestra dei tracciati.

Nuovo tracciato

Nuovo tracciato crea un nuovo tracciato, lo aggiunge alla lista nella finestra dei tracciati e lo rende attivo nell'immagine. Fa apparire una finestra che permette di dare un nome al tracciato. Il nuovo tracciato viene creato senza punti di ancoraggio, quindi, prima di poterlo usare, sarà necessario usare lo strumento tracciato per inserirne alcuni.

Alza il tracciato

Alza il tracciato sposta il tracciato una posizione più in alto nella lista all'interno della finestra dei tracciati. La posizione dei tracciati nella lista non ha un senso dal punto di vista pratico, quindi questa è solo una questione di convenienza per mantenere le cose in modo organizzato.

Abbassa il tracciato

Abbassa il tracciato sposta il tracciato una posizione più in basso nella lista all'interno della finestra dei tracciati. La posizione dei tracciati nella lista non ha un senso dal punto di vista pratico, quindi questa è solo una questione di convenienza per mantenere le cose in modo organizzato.

Duplica tracciato

«Duplica tracciato» crea una copia del tracciato attivo, gli assegna un nome univoco, lo aggiunge alla lista nella finestra dei tracciati e lo rende il tracciato attivo dell'immagine. La copia sarà visibile solo se il tracciato originale era visibile.

Cancella tracciato

Cancella tracciato elimina il tracciato selezionato al momento.

Fondi tracciati visibili

Fondi tracciati visibili prende tutti i tracciati dell'immagine che sono visibili (cioè quelli vicino ai quali nella finestra dei tracciati è visualizzata l'icona con l'occhio), e li trasforma nei componenti di un unico tracciato. Questo può essere utili se si vuole delinearli allo stesso modo, ecc.

Tracciato a selezione; Aggiungi alla selezione; Sottrai dalla Selezione; Interseca con la selezione

Tutti questi comandi convertono il tracciato attivo in una selezione, e la combinano con la selezione esistente nel modo specificato. («tracciato a selezione» elimina la selezione esistente e la sostituisce con quella creata dal tracciato.) Se è necessario, ogni componente non chiuso del tracciato viene chiuso collegando con una linea retta l'ultimo punto di ancoraggio con il primo. Le «formiche in marcia» (N.d.T. la selezione lampeggiante) della selezione risultante, dovrebbero seguire esattamente il tracciato, ma non bisogna aspettarsi una corrispondenza perfetta.

Selezione a tracciato

Si può accedere a questa operazione in diversi modi:

  • Dal menu dell'immagine con Seleziona → dal tracciato

  • Dal menu della finestra dei tracciati, con Selezione a tracciato.

  • Dal pulsante Selezione a tracciato in fondo alla finestra di dialogo dei tracciati.

La selezione a tracciato crea un nuovo tracciato a partire dalla selezione presente nell'immagine. Nella maggior parte dei casi il tracciato risultante segue esattamente le «formiche in marcia» (N.d.T: la selezione lampeggiante) della selezione, ma solitamente la corrispondenza non sarà proprio perfetta.

Convertire una maschera di selezione bi-dimensionale in un tracciato mono-dimensionale comporta l'utilizzo di algoritmi piuttosto complicati: è possibile modificare le modalità con cui ciò viene fatto usando le opzioni avanzate, accessibili tenendo premuto il tasto Maiusc mentre si fa clic sul pulsante Selezione a tracciato in fondo alla finestra dei tracciati. Ciò fa apparire la finestra della opzioni avanzate, che permette di impostare 20 differenti opzioni e variabili, tutte con dei nomi criptici. Le opzioni avanzate sono state concepite solo per i programmatori, e la loro spiegazione va oltre alle finalità di questa documentazione. In linea generale la Selezione a tracciato fa ciò che ci si aspetta e non c'è alcuna necessità di preoccuparsi su come viene fatto (a meno che non lo si desideri proprio).

Delinea tracciato

Si può accedere a questa operazione in diversi modi:

  • Dal menu immagine con Modifica → Delinea tracciato

  • Dal menu della finestra dei tracciati con Delinea tracciato.

  • Dal pulsante Disegna lungo il tracciato presente in fondo alla finestra di dialogo dei tracciati.

  • Dal pulsante Delinea tracciato nella finestra delle opzioni dello strumento tracciati.

"Delinea tracciato" disegna nel livello attivo dell'immagine il contorno del tracciato attivo, consentendo l'uso di un ampia varietà di stili per la linea usata e di opzioni per l'operazione. Per maggiori informazioni vedere la sezione Delineare .

Copia tracciato

"Copia tracciato" copia il tracciato attivo in memoria, consentendo di incollarlo in un'altra immagine.

[Suggerimento]Suggerimento

È possibile copiare ed incollare un tracciato anche trascinando la sua icona dalla finestra dei tracciati e portandola sull'immagine di destinazione.

[Nota]Nota

Quando si copia un tracciato in un'immagine, esso non è visibile. È necessario renderlo visibile tramite il pannello tracciati.

Incolla tracciato

Incolla tracciato crea un nuovo tracciato a partire dal contenuto della memoria, lo aggiunge alla lista nella finestra dei tracciati e lo rende il tracciato attivo nell'immagine. Se nessun tracciato è stato in precedenza copiato in memoria la voce di menu è disabilitata.

Importa tracciato

«Importa tracciato» crea un nuovo tracciato a partire da un file SVG: appare una finestra di dialogo che permette di navigare per selezionare il file. Vedere la sezione tracciati per maggiori informazioni sui file SVG e sul loro legame con i tracciati in GIMP.

Esporta tracciato

Esporta tracciato permette di salvare un tracciato in un file: appare una finestra di dialogo che permette di specificare il nome ed il percorso per il file. In seguito è possibile aggiungere questo tracciato a qualsiasi immagine di GIMP usando il comando Importa tracciato. Il formato usato per salvare i tracciati è SVG: questo significa che anche programmi di grafica vettoriale come Sodipodi o Inkscape potranno importare i tracciati salvati. Vedere la sezione Tracciati per maggiori informazioni sui file SVG e sul loro legame con i tracciati di GIMP.

Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:

GOOGLE+

LINKEDIN

Xtreme Download Manager, XDMAN Ubuntu, audio, Linux opera mini, browser internet Chromium Linux, Chrome, browsers tux collection, mascote Linux LibreCAD, Grafica, Disegno vim, editor, linux, ubuntu Ardour, audio, Ubuntu Unity, deskyop, Gnome, Ubuntu grafica 3d, Linux, Blender