sabato 12 marzo 2011

Come installare il sistema operativo Ubuntu su un computer in cui è già presente Microsoft Windows.

Maria Susana Diaz | 19:14 |
Questa guida è rivolta agli utenti che desiderano installare il sistema operativo Ubuntu su un computer in cui è già presente Microsoft Windows, in una manieratale che all'accensione del computer possano usare entrambi i sistemi operativi.

Ogni singolo passoviene spiegato dettagliatamente, in modo che l'installazione risulti semplice anche per chi non ha particolari conoscenze tecniche. 

Per l'installazione verrà usato il sistema live, il quale permette di provare le principali funzionalità di Ubuntu prima di decidere di installarlo effettivamente nel computer.




È consigliabile effettuare un backup dei propri dati sensibili prima di cominciare la procedura d'installazione.


Requisiti di sistema.
Per funzionare senza rallentamenti, il computer su cui si vuole installare Ubuntu deve soddisfare i seguenti requisiti minimi raccomandati:
  • Processore 700 MHz x86;
  • 384 MiB di RAM;
  • 8 GiB di spazio libero su disco;
  • scheda grafica con una risoluzione minima pari a 1024x768;
  • scheda audio;
  • connessione Internet.

Come procurarsi il CD di installazione.
Per scaricare il CD di installazione di Ubuntu, consultare questa pagina.
È anche possibile anche scaricare il CD di installazione attraverso la rete BitTorrent (scelta consigliata): il file viene scaricato condividendo il processo con altri utenti nel mondo. In certi casi risulta più veloce e si evita di caricare eccessivamente di lavoro un unico server e la sua rete.
Per scaricare la propria copia di Ubuntu con il metodo preferito, consultare uno dei seguenti server che mettono a disposizione copie di Ubuntu:




Se i collegamenti ai file da scaricare sopra indicati risultassero lenti o non raggiungibili, fare clic qui e cercare un server per lo scaricamento alternativo o più vicino.
Una volta scaricato, il file viene salvato sul proprio disco fisso con un'estensione .iso e deve essere masterizzato su un CD.

Avvio del CD.
Peravviare il CD è sufficiente inserirlo nel lettore e riavviare il sistema. Dovrebbe comparire una schermata simile a quella qui sotto. 

Se così non fosse, è necessario configurare il BIOS del proprio computer affinché esegua l'avvio da lettore CD-ROM  (consultare il manuale d'uso del proprio PC o della scheda madre). In qualche caso, su sistemi con particolari configurazioni hardware, potrebbe essere necessario configurare appositamente i parametri di avvio.

Al riguardo, fare riferimento all'apposita guida.
A questo punto selezionare la voce Italiano nell'elenco che compare e fare clic su Prova Ubuntu per avviare un sessione Live di Ubuntu (dalla quale sarà possibile anche installare Ubuntu) o Installa Ubuntu per passare direttamente alla fase di installazione.
Se si sceglie Installa Ubuntu passare al paragrafo relativo alla configurazione della lingua.




Se durante la fase di avvio del CD venisse premuto qualche tasto le medesime scelte verranno richieste prima.

LiveCD.


Se è stato scelto di Prova Ubuntu si avrà a disposizione un sistema Ubuntu funzionante da CD. È possibile familiarizzare con il sistema o proseguire installandolo definitivamente sul proprio disco fisso.

Installazione.


Una volta raggiunta una sufficiente confidenza con il sistema, è possibile lanciare l'installazione su disco rigido con un doppio clic sull'icona «Installa» presente sulla Scrivania. (ovviamente l'icona attuale è "Installa Ubuntu 10.10):

Lingua.

La prima schermata che verrà presentata riguarda la selezione della lingua.
Qui è possibile scegliere la lingua per il proprio sistema. Dopo aver selezionato «Italiano» fare clic sul pulsante «Avanti» per proseguire. Con il pulsante «Indietro» si ha la possibilità di tornare indietro, invece con il tasto «Esci» si interrompe l'installazione.

Fuso orario.


Nella prossima schermata sarà necessario selezionare la città che rappresenta la propria zona geografica.
È possibile selezionare la città riferimento per la propria zona (che probabilmente sarà Italia) alternativamente cliccando sulla mappa o scegliendola tra quelle presenti nelle liste sottostante.

Mappatura della tastiera.


La prossima domanda riguarderà il modello della tastiera.
Dopo aver scelto la mappatura adatta alla propria tastiera, è necessario scrivere qualcosa nella casella sottostante per verificare la correttezza della scelta. Per le prove, è meglio digitare caratteri
"strani" come, ad esempio, àèéìòù ()?!. Una volta impostata la corretta mappatura, continuare facendo clic su «Avanti».

Partizionamento.
È necessario decidere dove installare il nuovo sistema operativo.
Questa fase potrebbe variare a seconda del numero di dischi rigidi collegati, degli altri sistemi operativi installati e delle partizioni che sono già presenti.
Le schermate presentate in seguito si riferiscono a un computer con un disco su cui è installato un solo sistema operativo Windows.
  • La prima opzione permette di restringere l'unica partizione esistente (sotto si trova una barra a scorrimento per decidere la nuova grandezza per questa partizione) per lasciare spazio alle nuove partizioni necessarie ad Ubuntu. È l'opzione consigliata in caso di scarsa esperienza su sistemi Gnu/Linux.
  • La seconda opzione serve a cancellare l'intero contenuto del disco rigido, quindi è utile solo se si intende eliminare del tutto Windows e tutti i dati salvati nel computer.
  • La quarta opzione lascia eseguire il partizionamento "manuale". La scelta di questa opzione è indicata per utenti esperti.


Fare clic su «Avanti» e confermare le modifiche da apportare alla tabella delle partizioni cliccando su «Continua»:

Identificazione.


La schermata successiva consentirà di inserire i propri dati: il nome reale, il nome utente e la password per eseguire il login e un nome da assegnare al computer. Di particolare importanza sono il
nome utente e la password, dato che verranno richiesti il più delle volte per accedere al sistema.

Conferma.
La prossima schermata è un riassunto delle scelte prese in precedenza.
In questo passo dell'installazione è ancora possibile modificare le impostazioni scelte, prima che il programma applichi le modifiche al sistema.

Installazione.
Dopo l'ultimo clic su «Avanti», verranno modificate le partizioni e infine verrà installato il sistema.
Potrebbe essere necessaria un'attesa di diversi minuti sia per il partizionamento sia per l'installazione.

Fine.
Terminata l'installazione, verrà chiesto se riavviare il sistema o continuare a usare il CD live.
Dopo il riavvio, e nel caso siano presenti almeno due sistemi operativi, verrà visualizzato un menù grafico (del boot loader GRUB) con i possibili sistemi operativi da avviare. In caso contrario si avvierà direttamente Ubuntu.
Terminato l'avvio di Ubuntu, verranno richiesti il proprio nome utente e la password (le stesse inserite durante la procedura di installazione) per accedere al sistema e caricare GNOME (l'ambiente grafico predefinito in Ubuntu).
Il sistema potrebbe non essere completamente in italiano, consultare la pagina UbuntuItaliano per maggiori informazioni su come rendere Ubuntu completamente in italiano.
Un buon punto di partenza, dopo aver svolto questa operazione, per entrare in contatto con il mondo Ubuntu e Linux, è la lettura della documentazione presente nel sistema operativo. Tale documentazione è raggiungibile dal menù Sistema → Aiuto → Documentazione di sistema oppure all'indirizzo http://help.ubuntu-it.org/.

fonte: Wiki Ubuntu







Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:
















GOOGLE+

LINKEDIN

Xtreme Download Manager, XDMAN Ubuntu, audio, Linux opera mini, browser internet Chromium Linux, Chrome, browsers tux collection, mascote Linux LibreCAD, Grafica, Disegno vim, editor, linux, ubuntu Ardour, audio, Ubuntu Unity, deskyop, Gnome, Ubuntu grafica 3d, Linux, Blender