martedì 6 ottobre 2009

AssaultCube, sparatutto in prima persona basato su Cube engine

Maria Susana Diaz | 07:04 |

assaultcube_logo AssaultCube (conosciuto in passato come ActionCube) è uno sparatutto in prima persona basato su Cube engine. Anche se il suo scopo principale è quello del gioco in multiplayer, esso vanta anche una modalità in giocatore singolo, contro dei bot.
AssaultCube è disponibile gratuitamente per le piattaforme Microsoft Windows, Linux e Mac OS X. Tuttavia, anche se Cube engine è rilasciato sotto la licenza di software libero, parti integranti del gioco, come i media, sono rilasciate sotto licenze non libere.

AssaultCube fu progettato nel Luglio del 2004 da alcuni membri della comunità di Cube. La prima versione ufficiale venne rilasciata nel Novembre 2006. Il progetto prevedeva di creare un gioco completamente nuovo, che fosse però semplice e realistico nello stesso tempo, nonché molto giocabile.


Il 6 maggio 2007, ActionCube è stato rinominato AssaultCube per richiesta dei sviluppatori di Action Quake.

actioncube3



Nonostante la sua grafica e il gameplay molto semplici, AssaultCube ha una base di giocatori molto consistente, grazie anche ad una dozzina di server gestiti dagli utenti, disponibili in qualsiasi momento. AssaultCube inoltre, vanta molti clan che partecipano a svariati tornei. Il motivo del suo successo, sempre piu' in ascesa, è dovuto al fatto che non richiede un hardware potente, ha un gameplay e una grafica molto semplici, ed è disponibile per tutte le piattaforme.

AssaultCube è stato progettato per essere molto piu' realistico di Cube mantenendo però, sempre lo stesso stile. In confronto con altri giochi, è piu' lento di Quake ma più veloce di Counter-Strike. Ci sono due squadre differenti, chiamate Cubers Liberations Army (CLA) e Rabid Viper Special Forces (RVSF).


AssaultCube mantiene un bug già presente in Cube, ovvero la possibilità di effettuare lo straferunning per muoversi molto più velocemente. Questa caratteristica non è stata mai rimossa per renderlo più interessante, e soprattutto simile al bunny hopping in Quake.


Un'altra caratteristica poco realistica, è quella di poter usare il rinculo delle armi (che spinge verso l'indietro) per effettuare mosse che consentono di raggiungere punti che altrimenti sarebbero impossibile da raggiungere. Anche questo è stato progettato appositamente per favorire i giocatori.


Le armi di AssaultCube non esistono in realtà, ma le imitano in maniera simile, come in ogni sparatutto in prima persona: il fucile d'assalto, mitraglietta, fucile di precisione, pistola, coltello, e fucile.


AssaultCube contiene ben 12 modalità di gioco, escludendo quelle in cui si fa uso di bot, nonché un editor interno:
Deathmatch e Team Deathmatch
One Shot One Kill e Team One Shot One Kill (Solo fucile di precisione)
Last Swiss Standing (Solo coltelli e granate)
Survivor e Team Survivor (Le squadre combattono finché una delle due vince)
Pistol Frenzy (Solo pistole, coltelli e granate)
Capture The Flag (Cattura bandiera)
Keep The Flag e Team Keep The Flag
Hunt The Flag
AssaultCube, come detto sopra, vanta un editor molto facile da usare, permettendo così, di creare svariate mappe. Molte mappe sono state ricreate da altri giochi - come per esempio, "de_dust2" da Counter-Strike



Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:



TiPI (Ti Potrebbe Interessare)

LinuxLinks

GOOGLE+

LINKEDIN

Xtreme Download Manager, XDMAN Ubuntu, audio, Linux opera mini, browser internet Chromium Linux, Chrome, browsers tux collection, mascote Linux LibreCAD, Grafica, Disegno vim, editor, linux, ubuntu Ardour, audio, Ubuntu Unity, deskyop, Gnome, Ubuntu grafica 3d, Linux, Blender